Bonus 100€

22 Apr 2020

LETTERA CIRCOLARE

L’art. 63 c.1 del DL 18/2020 stabilisce che per i lavoratori dipendenti che possiedono un reddito complessivo da lavoro dipendente dell’anno precedente non superiore a 40.000,00 € che nel mese di marzo hanno lavorato, spetta un bonus di 100,00 € che non concorre alla formazione del reddito da rapportare al numero di giorni di lavoro svolti in sede.

Il bonus va erogato a partire dal mese di aprile e comunque entro il termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.

L’importo è a carico dello Stato e verrà recuperato dal datore di lavoro sul modello F24 del mese di erogazione del bonus, come già accade per il cd. Bonus renzi.

Considerato che in molte realtà, a partire dal mese di marzo, il lavoro è stato effettuato in smart working, abbiamo necessità di sapere quanti giorni di lavoro sono stati effettivamente svolti in sede, fermo restando che si considera giornata intera ogni giorno in cui il lavoratore ha svolto almeno parte dell’orario in sede.

La verifica dei 40.000,00 € di reddito da lavoro dipendente la faremo noi, chiaramente in base alle nostre risultanze. Se ci sono dipendenti assunti in corso d’anno (sia 2019 che 2020) che sanno di aver superato il limite, dovranno comunicarlo per non dover restituire il bonus. In mancanza di comunicazione che dicano di non erogarlo, noi lo inseriremo in busta paga.

Il bonus spetta per intero anche ai lavoratori part time, che potranno usufruirne una sola volta. Anche in questo caso, chi ha più rapporti di lavoro part time in essere, dovrà decidere a chi richiedere il bonus e comunicare agli altri datori di lavoro di non erogarlo per non dover restituire la maggiore somma incassata. In mancanza di comunicazioni, erogheremo il bonus.

Per agevolare i lavoratori che NON vogliono ricevere il bonus in busta paga, abbiamo predisposto un fac-simile di dichiarazione.

Scarica il fac-simile

Chiediamo anche ai datori di lavoro se intendono erogare il bonus in aprile, o se, rientrando tra i datori che usufruiscono della sospensione dei versamenti con F24, preferiscono posporre l’erogazione per non anticipare ulteriori somme, fermo restando che il bonus andrà erogato entro la fine dell’anno.

Ci auguriamo che stiate tutti bene e che possiate riprendere con le normali attività il più presto possibile.

Call Now ButtonChiama Ora